Quantcast

Università, evade le tasse il 20%

Più informazioni su

    universitàbsmini.jpgDai controlli della Finanza emerse irregolarità nelle autocertificazioni dei redditi.


    universitàmedicinabs.jpg
    (red.) Il
    20% degli studenti iscritti alle facoltà dell’Università Statale di Brescia
    evade le tasse.
    Sono i dati elaborati dalla Guardia di Finanza emersi nel corso di una serie di
    controlli sulle dichiarazioni sostitutiva unica (Dsu), il modello presentato
    dagli studenti per ottenere agevolazioni fiscali (esenzione o riduzione delle
    tasse, borse di studio, diritto alla mensa).
    Le Fiamme Gialle, in accordo con il rettorato dell'Università degli studi di
    Brescia, hanno effettuato le indagini sulle dichiarazioni per l’anno accademico
    2009/2010 riscontrando che uno studente su cinque ha autocertificato redditi
    inferiori ai 45mila euro, soglia sotto la quale si applicano i benefici
    economici.
    Le irregolarità sono state poi segnalate all’Ateneo e gli studenti ‘evasori’
    dovranno integrare le somme omesse.
    Non solo, rischiano anche una denuncia per truffa aggravata ai danni dello
    Stato, perché le dichiarazioni non veritiere sono state segnalate alla procura.
    Il calcolo delle tasse viene effettuato sull’Isee, l'indicatore della
    situazione economica equivalente del nucleo familiare.

    I controlli sono stati effettuati a campione sulla dichiarazioni sostitutiva
    unica (Dsu), un'autocertificazione sullo stato patrimoniale. Dal punto di
    vista operativo l’Ateneo bresciano ha trasmesso alla Finanza l'elenco con i
    codici fiscali di 7mila persone che hanno presentato le Dsu, tra cui un
    centinaio che ha dichiarato reddito pari a “zero”.
    Anche tra questi ultimi la
    Finanza ha
    riscontrato irregolarità: in alcuni casi studenti benestanti si sono
    finti indigenti per ottenere gli sgravi sulle rate delle tasse universitarie e
    benefici sui servizi offerti dall’Ateneo.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.