Chiesto l’ergastolo per i Marino

Più informazioni su

    cottarelli.jpgProcesso in appello per il delitto Cottarelli. In primo grado assolti i due cugini.

    (red.) Si è tenuta al palagiustizia di Brescia la prima udienza del processo in appello a carico dei due cugini Vito e Salvatore Marino (leggi qui), trapanesi assolti in primo grado (leggi qui) dall'accusa di aver ucciso e torturato Angelo Cottarelli, la sua compagna Marzenne Topar, 41 anni, e il figlio dei due, Luca, 17 anni, studente in un istituto professionale.
    Il sostituto procuratore generale Domenico Chiaro, con una requisitoria di tre ore, ha chiesto per i due parenti siciliani l'ergastolo con isolamento diurno per tre anni, anche se ha escluso la premeditazione. Secondo l'accusa, i Marino non avevano intenzione di uccidere quando sono arrivati nella villetta da Trapani, ma volevano solo recuperare dei soldi.
    Però sono stati loro alla fine ad assassinare brutalmente le tre vittime. E le aggravanti degli abietti motivi e della crudeltà giustificano la richiesta del massimo della pena. 
    La carneficina avvenne il 28 agosto del 2006 in via Zuaboni, nel quartiere cittadino di Urago Mella, nella taverna della villetta in cui la famiglia abitava.
    I membri della famiglia Cottarelli furono trovati con un colpo in testa e la gola tagliata da parte a parte: la donna e il ragazzo vennero trovati morti, mentre il capofamiglia, ancora agonizzante, spirò poco dopo l’arrivo dei soccorsi.
    Ricordiamo che il supertestimone dell'accusa al primo processo, il faccendiere triestino Dino Grusovin, è scomparso nel nulla qualche mese fa (leggi).

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.