Quantcast

A2A sbarca in Montenegro

Più informazioni su

    (red.) E’ stato siglato a Podgorica, in Montenegro, l’accordo economico che prevede, da parte di A2A, la multiutility nata dalla fusione tra la bresciana Asm e la milanese Aem, l’acquisizione del 18% del capitale della società energetica di Stato montenegrina.
    Si tratta solamente della prima fase di un piano di acquisto che si perfezionerà il prossimo 30 settembre. Con l’acquisizione di tale quota  A2A, che attualmente detiene il 17% del capitale di Epcg, diventa socio industriale strategico per l’azienda, contribuendo allo sviluppo della produzione e distribuzione del settore elettrico del Montenegro e di tutta la regione balcanica.
    192 milioni di euro, ovvero 8,4 euro per azione, su un totale di 23 milioni di azioni, il capitale investito. L’accordo prevede inoltre che entro il 2015 A2A detenga la maggioranza assoluta del capitale di Epcg.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.