Quantcast

San Polo, da lunedì lavori per i sovrappassi delle vie Raffaello, Carpaccio e Michelangelo

L’intervento, eseguito dall’impresa Bemar s.r.l. di Roma, dovrebbe durare circa 210 giorni e prevede un costo complessivo di euro 290.288,41 più Iva.

Più informazioni su

(red.) Prosegue l’opera di recupero e sistemazione dei sovrappassi pedonali nel quartiere San Polo, a est della città, che nella prima fase ha interessato le vie Raffaello e Tiziano. Lunedi 6 dicembre verranno ripresi i lavori che, in questa seconda fase, coinvolgeranno i sovrappassi di via Raffaello, via Carpaccio e via Michelangelo, oltre ad alcuni piccoli interventi di completamento dei lavori precedenti.
L’intervento, eseguito dall’impresa Bemar s.r.l. di Roma, dovrebbe durare circa 210 giorni e prevede un costo complessivo di euro 290.288,41 + Iva.
Per preservare le strutture ed impedirne un rapido degrado, che porterebbe in poco tempo ad una notevole riduzione delle caratteristiche di resistenza dei materiali, i lavori di manutenzione straordinaria comporteranno:
• il ripristino della condizione di passività delle armature nel calcestruzzo;
• il rifacimento dei giunti di dilatazione della struttura e del manto di impermeabilizzazione della passerella;
• la verniciatura con protettivo in resina colorato;
• una nuova impermeabilizzazione delle superfici pedonali con guaina bituminosa a protezione dalle infiltrazioni d’acqua piovana, che comprometterebbero il calcestruzzo della passerella e delle rampe;
• il rifacimento della pavimentazione finale in conglomerato bituminoso da posare su nuovo massetto in calcestruzzo per permettere l’adeguato deflusso dell’acqua piovana ai nuovi bocchettoni ridimensionati e predisposti;
• la sistemazione con le stesse modalità del vano scale del sovrappasso di via Carpaccio, in prossimità della fermata autobus della linea urbana 16;
• la verifica e riverniciatura protettiva e colorata dei corrimani e altri elementi in ferro, come ringhiere, piastre, ecc, facenti parte dei sovrappassi stessi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.