Quantcast

“Piano neve”, Aprica in allerta fino al 13 marzo per strade e marciapiedi

Più informazioni su

(red.) Aprica ha predisposto anche quest’anno un articolato “Piano neve” finalizzato ad organizzare l’insieme delle procedure e delle attività da attuare per ovviare ai disagi e ai rischi che si possono verificare in caso di nevicate. Il Piano è attivo da molti anni sul territorio della Città di Brescia e prevede l’esecuzione di varie attività, finalizzate a garantire la mobilità delle persone e dei veicoli.
Ogni stagione invernale è caratterizzata da proprie peculiarità e per questo motivo, in accordo con il Settore Strade del Comune di Brescia, Aprica opera costantemente per migliorare le componenti del Piano, con lo scopo di ottimizzare le risorse e attivare rapidamente ed efficacemente gli interventi richiesti.

Il Piano Neve è attivo da lunedì 8 novembre 2021 a domenica 13 marzo 2022, con reperibilità garantita tutti i giorni 24 ore su 24. Con le stesse modalità sono inoltre reperibili le imprese e le aziende agricole incaricate da Aprica per l’effettuazione degli interventi sulla rete stradale del territorio cittadino.
Durante il periodo di reperibilità il Comando della Polizia Locale mantiene attivo un collegamento specifico con il servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare grazia al quale ogni giorno vengono inviate apposite comunicazioni e aggiornamenti al Settore Strade e ad Aprica.
Da quest’anno, attraverso il rapporto formalizzato da Aprica con un primario centro meteorologico, è stata attivata una consulenza di un meteorologo H24 per seguire “in diretta” l’evoluzione delle precipitazioni durante le pertrurbazioni.
Il Piano di Aprica prevede diversi stadi di intervento, attivati su specifica e preventiva indicazione da parte del Settore Strade, allertato dal Comando di Polizia Locale:

 

• in previsione di gelate o di presenza di nevischio vengono solitamente attivati interventi di carattere preventivo: si tratta di interventi di SALATURA PREVENTIVA DEI PUNTI SENSIBILI, cavalcavia e sottopassi la cui percorrenza può diventare difficoltosa in caso di gelate.
• nell’imminenza o all’inizio di una precipitazione vengono attivate, sempre su decisione del Settore Strade e proporzionalmente alle caratteristiche della precipitazione nevosa, operazioni di spargimento di fondenti e successiva lamatura della neve: .. Inizialmente si attiva un PRESIDIO DEGLI SNODI VIABILISTICI – nell’imminenza di possibili nevicate quando vengono inviati sul territorio 11 automezzi dotati di lama e spargisale, pronti a intervenire su altrettanti percorsi. Man mano che le precipitazioni aumentano entrano in esercizio tutti gli automezzi disponibili per le attività di spargisale e lamatura, pari a 46 veicoli completi di lama anteriore e spargisale, oltre ad altri 30 veicoli a supporto.

 

I servizi del Piano Neve vengono svolti sul suolo pubblico: per organizzare in modo funzionale gli interventi, il territorio viene distinto in 2 macro contesti: la rete stradale e le aree pedonali. La rete stradale della Città si snoda lungo circa 800 Km di strade (1.600 Km se si considerano entrambe le corsie della carreggiata stradale) e presenta caratteristiche diversificate; si va dalle grandi strade extra urbane (come la tangenziale ovest, mentre le altre tangenziali non sono in carico ad Aprica), alle vie di quartiere a senso unico, dalle strade urbane principali con 2 o 3 corsie fino alle strade dei quartieri collinari.
Tali interventi vengono eseguiti da automezzi di Aprica e da aziende da essa incaricate che agiscono tenendo in considerazione le diverse tipologie di strade comunali (tangenziali, urbane ad alto scorrimento, urbane di quartiere, collinari ecc.)
Per quanto riguarda le aree pedonali, che fra marciapiedi e piazze si stimano in almeno 2 Mln di mq, in presenza di gelate o nevicate, possono essere eseguiti interventi da parte di Aprica e di cooperative sociali.
Le operazioni consistono generalmente nella creazione di camminamenti con la contestuale salatura finalizzata a prevenire la formazione di ghiaccio.
Gli interventi prevedono l’esecuzione prioritaria presso strutture di pubblica utilità, quali le scuole, i presidi medico – assistenziali, le sedi di uffici pubblici ecc.
A seguire, le attività vengono effettuate su altre porzioni del territorio, privilegiando in ogni caso i luoghi con maggiore presenza e frequentazione di persone quali ad esempio attraversamenti pedonali, fermate dei bus, postazioni di cassonetti
La forza lavoro complessiva dedicata all’esecuzione degli interventi manuali, può raggiungere i 150 operatori, distribuiti su più turni lavorativi.

 

Per una maggiore efficacia degli interventi, gli operatori dispongono delle seguenti attrezzature:
• Piccole pale meccaniche gommate con uomo a bordo modello “Bobcat”, dotate di lama anteriore
• Attrezzature mobili con motore autonomo dotate anteriormente di piccola lama sgombraneve o spazzolaneve, manovrate da operatori appiedati
• Carrelli a funzionamento manuale per lo spargimento di fondenti, manovrati da operatori appiedati.
Per gli interventi del Piano Neve vengono utilizzati i depositi di fondenti ubicati in via Reverberi, in via Zammarchi e in via Codignole (sede operativa di Aprica).

Il Piano Neve, prevede inoltre interventi sulle aree dei mercati cittadini e presso i principali parcheggi, e aree pedonali di accesso a tutte le stazioni della metropolitana che, soprattutto in questi casi, rappresenta un importante e valida alternativa al trasporto privato.
Infine, in questo quadro, è sempre fondamentale la collaborazione dei cittadini, soprattutto nel caso di abbondanti nevicate e di conseguenza di criticità diffuse sul territorio. Giova in questa sede ricordare gli obblighi – riferimento al regolamento di Polizia Urbana – paragrafo “Obblighi in caso di neve”: “Alla rimozione della neve dai passi carrabili devono provvedere i loro utilizzatori”.
L’impegno e il comportamento proattivo dei cittadini, infatti, consentono spesso di ridurre sensibilmente i tempi di ripristino e di rientro alla normalità, che per forza di cose, considerata l’estensione del territorio da servire, non può avvenire in modo contemporaneo ed istantaneo in tutte le zone della città.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.