Quantcast

Monitoraggio continuo per la copertura di Palazzo Loggia

Più informazioni su

(red.) Partendo dagli studi compiuti dall’Università degli Studi di Brescia, dal 1990 al 2005, si è intrapreso un nuovo intervento diagnostico finalizzato ad attualizzare i rilievi e le analisi dello stato della copertura di Palazzo Loggia a Brescia, in modo da ottenere l’indicazione dello stato di deformazione e di degrado della struttura aggiornata, a oltre 20 anni dall’attività precedente.
A seguito della rimozione del ponteggio presente nel sottotetto che, nella fase precedente, consentiva di raggiungere le posizioni di rilievo e di indagine, la nuova attività prevede modalità che consentano di operare prescindendo dalla realizzazione di una struttura provvisionale, che risulterebbe certamente molto complessa ed onerosa.

Monitoraggio tetto Palazzo Loggia

Il nuovo percorso prevede in sintesi l’esecuzione di: rilievo mediante laser scanner della copertura, aggiornamento dell’analisi del degrado, sia visiva (con modalità di accesso e posizionamento mediante funi) che strumentale, e il monitoraggio strutturale basato su sensori laser per il monitoraggio continuo della freccia della trave di colmo della copertura.
Il piano è stato redatto dallo Studio Foppoli Moretta e Associati di Tirano (So), incaricato dall’Udp Monumentale, in quanto specializzato nel settore della diagnostica e del monitoraggio di edifici esistenti, e monumentali in particolare, con personale dotato di specifiche qualifiche tecniche, tra le quali tecnico per l’ispezione e la manutenzione di edifici storici e addetto all’esecuzione di lavori con l’impiego di sistemi di accesso e posizionamento mediante funi.
Tra le attività più recenti lo studio annovera la campagna diagnostica della Torre del Bramante del Castello Sforzesco di Vigevano (2018), l’analisi del quadro fessurativo delle murature di Palazzo Farnese a Roma (2018), la campagna diagnostica sui ponti di accesso alla Cittadella di Alessandria (2018) e del ponte della Vittoria di Bassano del Grappa (2014-2015).

Monitoraggio tetto Palazzo Loggia

Dopo l’esecuzione del rilievo laser scanner nella scorsa estate, lo scorso 25 ottobre hanno avuto inizio le operazioni di rilievo dell’analisi del degrado, eseguita come detto mediante il posizionamento su fune. Sono stati installati i sensori che dovranno monitorare gli eventuali movimenti della struttura e, non appena approntati i collegamenti di rete, inizierà il monitoraggio continuo.
Con periodicità di circa 6 mesi gli incaricati produrranno una relazione interpretativa del monitoraggio che consentirà di valutare gli eventuali cedimenti relativi della struttura della copertura rispetto ai profili di rilievo originale sia per la singola centina che, in senso relativo, tra le varie strutture di copertura.
Il monitoraggio è previsto fino a dicembre 2022, ma potrà essere prorogato sino a raggiungere un arco temporale di tre anni.

Monitoraggio tetto Palazzo Loggia

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.