Quantcast

Ubriaco, danneggia le auto in sosta e aggredisce i poliziotti

L'episodio domenica sera nel piazzale della stazione ferroviaria di Brescia. In manette un tunisino di 20 anni, irregolare, che è stato espulso dal territorio italiano.

Più informazioni su

(red.) Nella notte tra domenica e lunedì gli Agenti del Commissariato Carmine sono intervenuti in Piazzale della stazione a Brescia a seguito di una segnalazione di rissa.

I poliziotti giunti sul posto hanno trovato un uomo che, in evidente stato di alterazione alcoolica, stava cercando di colpire le auto in sosta con dei calci. Inoltre tra le mani aveva un martellino frangi-vetro e alla vista degli agenti ha iniziato ad insultarli e minacciarli.

Gli operatori hanno tentato invano di calmare il soggetto, un tunisino di 20anni, che si è scagliato contro i poliziotti.

Dopo una colluttazione è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per i reati di porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere, oltraggio, rifiuto di fornire le proprie generalità e ingresso e soggiorno illegale sul territorio dello stato e sanzionato per ubriachezza.

Il Prefetto di Brescia, a seguito di convalida dell’arresto, ha emesso un provvedimento di espulsione che è stato eseguito con accompagnamento al Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Gorizia in attesa di rimpatrio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.