Quantcast

La crescita emotiva dei bambini e lo sport, incontro alla Forza e Costanza

(red.) Se nel mondo del tennis la componente mentale è un aspetto sempre più importante e chiacchierato, non bisogna commettere l’errore di credere che il discorso riguardi solo gli atleti professionisti. “La questione tocca tutti, grandi e piccini”, informa in una nota il Tennis Forza e Costanza 1911″, che infatti vuole stare al passo coi tempi. Il club ha appena avviato una collaborazione con la dottoressa Romana Caruso – psichiatra dello sport, membro dell’International Society for Sports Psychiatry, psicoterapeuta e responsabile scientifica del progetto ‘ilsorrisodeibimbi’ –, i cui interventi nell’ambito della scuola tennis diventeranno via via sempre più frequenti”.

Forza e Costanza Tennis

“Dopo un primo incontro di formazione con gli insegnanti”, si legge ancora nel comunicato del Tennis Forza e Costanza 1911, “il prossimo passo del nuovo progetto si terrà giovedì 30 settembre alle 20,30, quando nella sede di via Signorini verrà ospitato un incontro (aperto a tutti) dal titolo ‘Emozioni, il colpo vincente? La crescita emotiva dei bambini e lo sport’. La dottoressa Caruso accompagnerà genitori, ragazzi e insegnanti in un viaggio nel mondo delle emozioni dei più piccoli in rapporto alla pratica sportiva, utile per contribuire a crescere dei giovani sani e di buoni principi, prima che dei futuri atleti. In un periodo ancora segnato dalla pandemia, che nei più giovani ha lasciato conseguenze importanti, la serata organizzata dal Tennis Forza e Costanza e dall’associazione “ilsorrisodeibimbi” vuole rappresentare un momento di riflessione e di speranza: malgrado le difficoltà del periodo, ci sono comunque tutti i presupposti per investire nella crescita dei bambini, anche e soprattutto attraverso la pratica sportiva”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.