Quantcast

Musil, “Basileus” batte cassa (anche) con la Loggia

L'impresa, risolto il contratto con Integra, ha chiesto un accertamento sulle somme non percepite. Sul tavolo circa 3 mln di euro.

Più informazioni su

(red.) Un accertamento tecnico integrativo che coinvolge anche il Comune di Brescia nel contenzioso aperto tra il consorzio Integra e Basileus per la realizzazione del “Musil” il museo dell’Industria e del Lavoro che dovrebbe sorgere nella zona del Comparto di via Milano, in città.

Al centro della querelle che contrappone le due società, le quali hanno risolto il contratto, lavori per l’ammontare di 1,2 milioni di euro, già contabilizzati, che Integra chiede vengano versati, ma anche la quota, non ancora computata, relativa agli  importi tra l’ultimo stato di avanzamento e la data della risoluzione del contratto nel maggio scorso. Per un totale, circa di 3 milioni di euro.

Cosa c’entra il Comune di Brescia? La Loggia è proprietaria del terreno su cui dovrebbe ergersi il museo, ma, a sua volta, l’amministrazione comunale, vuole  che sia “inserita” nell’accertamento programmato per il prossimo 27 luglio anche Banca Popolare di Milano che ha prestato la fideiussione (valore 12 milioni di euro) a garanzia dell’obbligazione assunta da Basileus e che nella vicenda sia coinvolta anche Coface, l’agenzia assicurativa che ha prestato la seconda fideiussione, per quasi 4 milioni di euro.

Tra le tante incertezze che gravitano intorno all’annosa questione sulla realizzazione del museo cittadino, una sola certezza: l’infrastruttura non sarà pronta per il 2023, quando Brescia sarà con Bergamo Capitale italiana della cultura, ma vedrà la luce solo l’anno successivo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.