Quantcast

Innse Cilindri di Brescia, l’azienda aggiudicata al gruppo Camozzi

La cordata del gruppo ha vinto il bando per rilevare l'impresa in amministrazione straordinaria dal 2015.

Più informazioni su

(red.) Nelle ore precedenti a sabato 19 giugno, come ha annunciato lo stesso gruppo industriale, una cordata di imprese riferite alla Camozzi si è aggiudicata l’acquisizione della Innse Cilindri di via Attilio Franchi, a Brescia, in città, nella quale gli attuali 84 dipendenti sono in cassa integrazione straordinaria fino all’8 marzo del 2022. L’azienda Innse è riferita al gruppo Ilva, ma la crisi del settore siderurgico ha portato la stessa azienda bresciana a finire in amministrazione straordinaria dal 2015. Si era ventilata l’ipotesi di una cessione a un altro gruppo, ma non se ne fece più nulla.

E ora, al terzo bando lanciato, ha risposto il gruppo Camozzi tramite il suo quartiere generale di Milano, la Innse Berardi e Fonderia Mora. “La cessione è stata autorizzata dalla competente Autorità di vigilanza previo svolgimento di una fase di negoziazione esclusiva finalizzata alla sottoscrizione dei necessari accordi contrattuali – si legge in una nota del gruppo – al termine del quale il gruppo si riserva di comunicare l’eventuale perfezionamento e, nel caso, le condizioni dell’acquisizione.

L’operazione è subordinata alla verifica della coerenza delle condizioni finali di cessione con il piano industriale e occupazionale proposto in fase di offerta”. L’azienda si occupa di produrre cilindri di laminazione e ora i sindacati attendono il prossimo 23 giugno quando ci sarà un incontro anche per valutare il piano industriale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.