Quantcast

Brescia, spacciatore al capolinea. La Polizia locale lo arresta

A lui si è arrivati dopo aver sorpreso un cliente che ha confessato di essersi rifornito più volte dal pusher.

(red.) Nelle ore precedenti a giovedì 17 giugno gli agenti della Polizia locale di Brescia sono stati impegnati nell’arresto di uno spacciatore di origine nigeriana che operava nella zona di sua residenza in via Rotonda Montiglio. Gli operatori della municipale sono arrivati al pusher dopo aver fermato prima un cliente. Questo ha confessato di essersi più volte rifornito dall’africano e a quel punto gli agenti hanno voluto perquisire l’auto e poi l’abitazione dello stesso nigeriano.

Nel veicolo, nascoste sotto il volante, c’erano sei confezioni di cocaina, mentre nella sua casa c’era un agenda con 1.500 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. Lo spacciatore è stato quindi condotto al comando di via Donegani per poi essere arrestato proprio per la detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Giudicato in via per direttissima, ha patteggiato un anno, ma la pena è sospesa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.