Quantcast

Brescia, lettera sospetta con polvere bianca alla sede della Lega

Il segretario del partito Alberto Bertagna conferma l'arrivo del plico sul quale sta indagando la Digos.

(red.) Nelle prime ore di oggi, mercoledì 16 giugno, gli agenti della Digos della questura di Brescia stanno indagando su una lettera anonima arrivata alla sede cittadina della Lega, in via Cefalonia. E all’interno è stata trovata della polvere bianca da verificare nella sua consistenza. Per questo motivo alla sede, oltre ai carabinieri, sono giunti i tecnici del Nucleo batteriologico chimico radioattivo dei vigili del fuoco. E anche dalla sede confermano l’arrivo di quel plico sospetto. “Confermo che è arrivata una busta sospetta che nessuno ha aperto e abbiamo chiamato le forze dell’ordine – ha detto il segretario della Lega di Brescia Alberto Bertagna – i primi sospetti che abbiamo avuto sono legati all’intestazione che era scritta a normografo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.