Quantcast

Brescia, abusi sessuali su una ragazza: condannata a 10 mesi

Ieri la sentenza pronunciata dal giudice. Una (oggi) 22enne era stata accerchiata e palpata da quattro ragazze.

(red.) Ieri, martedì 8 giugno, in tribunale a Brescia una ragazza di 23 anni è stata condannata a 10 mesi e venti giorni di reclusione per violenza sessuale di gruppo dopo quanto lei, insieme ad altre tre ragazze allora minorenni e tutte già giudicate, aveva commesso ai danni di una giovane attualmente di 22 anni. E ieri è stata proprio la giornata dedicata alla vittima che ha raccontato la propria versione dei fatti. Una sera di quattro anni prima, nel 2017, in una discoteca di Brescia la giovane sarebbe stata avvicinata e accerchiata nei bagni dal gruppo di quattro ragazze. L’avrebbero derisa e avrebbero poi iniziato a palparla al seno e a metterle le mani nei pantaloni. Quell’episodio non è trascorso senza conseguenze, visto che la vittima aveva poi deciso di denunciare le componenti. E l’unica maggiorenne, che nel frattempo si è scusata, aveva parlato solo di uno scherzo. Ma questo non le è valso di essere esclusa dalla condanna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.