Quantcast

Brescia, famiglia occupa casa del Comune: coniugi denunciati

Sabato hanno infranto una finestra e forzato una porta: hanno portato all'interno la spesa e i bagagli.

Più informazioni su

(red.) E’ una storia di disperazione quella che ha visto una famiglia di origine egiziana occupare sabato scorso 8 maggio un appartamento all’interno delle case di proprietà del Comune di Brescia in via Zappa, in città. Ne dà notizia Bresciaoggi. Gli agenti della Polizia locale li hanno sorpresi mentre loro – padre, madre e tre figli piccoli – avevano infranto una finestra e poi forzato una porta per poter entrare, tanto da portare con loro anche la spesa e i bagagli.

E di fronte alla vista degli operatori, il capofamiglia ha cercato di giustificarsi. Ha detto che, a causa della crisi, era stato costretto a dormire in auto, mentre la moglie e i figli erano in casa della suocera che però li avrebbe indotto a lasciare l’abitazione. In ogni caso per la madre e il padre è scattata la denuncia per danneggiamento e invasione di edifici, mentre la famiglia ora è in un albergo in attesa di un’altra sistemazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.