Quantcast

Brescia, riforniva di cocaina i clienti di via Cremona: arrestato

L'altro pomeriggio sono scattate le manette per un 30enne italiano. Ieri in tribunale ha patteggiato la pena.

(red.) L’altro pomeriggio, martedì 4 maggio, gli agenti bresciani del Nucleo di Polizia giudiziaria della Locale di Brescia hanno messo a segno un altro arresto per spaccio di sostanze stupefacenti. Stavolta a finire nella rete delle forze dell’ordine è stato un 30enne che, secondo l’accusa, riforniva di cocaina la zona di via Cremona. L’uomo, un italiano, veniva spesso osservato nei propri movimenti, partendo dalla sua abitazione in cui vive con la famiglia.

Gli operatori hanno così scoperto che il pusher sostava tra i tavolini di un bar e raggiungeva il posto a bordo della propria auto. Nel momento in cui riceveva un’ordinazione, tornava a casa e poi raggiungeva il suo cliente. Ma l’ultima missione gli è andata male, trovandosi di fronte gli agenti della municipale.

Perquisito, aveva addosso mezzo grammo di polvere bianca e il resto, altri 20 grammi, nella propria abitazione. Dopo l’arresto, ieri, mercoledì 5 maggio, è stato sottoposto all’udienza per direttissima in tribunale dove ha patteggiato, ma pena sospesa, un anno e dieci mesi di reclusione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.