Quantcast

Metro Brescia, più controlli e più sicurezza con Thales

(red.) Thales ha sottoscritto un nuovo contratto per la modernizzazione della metropolitana automatica di Brescia riguardante la comunicazione dei dati treno-terra a banda larga che permette la trasmissione in tempo reale di immagini provenienti dalle telecamere a circuito chiuso a bordo dei treni fino alla centrale operativa e la possibilità di condividere il contenuto video con altri operatori di sicurezza. Il livello di sicurezza dei passeggeri a bordo dei treni, dunque, migliorerà
drasticamente. Le attività sono già state avviate e il completamento dei lavori è previsto per fine 2021.

La collaborazione tra Metro di Brescia e Thales è consolidata: il rapporto con Brescia Infrastrutture – informa una nota – è iniziato infatti nel 2004. Thales ha portato la sua competenza nella manutenzione dei sistemi per accompagnare l’evoluzione tecnologica dell’infrastruttura, assicurando un livello di sicurezza sempre maggiore per i passeggeri.
Questa partnership di lunga data ha permesso a Thales di andare incontro alle nuove esigenze espresse dal cliente e offrire soluzioni specifiche: l’architettura esistente è stata ottimizzata per minimizzare il numero di elementi attivi e al contempo ridurre il consumo energetico e quindi l’impatto ambientale delle attività manutentive.

La metropolitana automatica di Brescia, in servizio dal 2013, copre 17 stazioni e 1 deposito, 14 chilometri di linea, con una flotta di 18 treni e serve l’area urbana collegando la città da nord a sud.
Con 81.000 dipendenti in 68 paesi e un fatturato di 17 miliardi di euro nel 2020,Thales è un leader globale nell’alta tecnologia che investe in innovazioni digitali
e “deep tech” – connettività, big data, intelligenza artificiale, sicurezza informatica e tecnologia quantistica. Il gruppo Thales fornisce ai propri clienti – aziende, organizzazioni e governi – soluzioni, servizi e prodotti nei settori della difesa, aeronautica, spazio, trasporti, identità e sicurezza digitali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.