Quantcast

Rigenerazione urbana, 15 milioni alle scuole di Brescia dalla Lombardia

Le risorse destinate al capoluogo saranno usate per la riqualificazione delle scuole a sud-ovest della città.

(red.) Nelle ore precedenti a mercoledì 28 aprile la Regione Lombardia ha stabilito lo stanziamento di 170 milioni di euro di risorse destinate alle strategie di rigenerazione urbana e sviluppo, puntando alla inclusione sociale delle popolazioni più fragili e con l’obiettivo di ridurre le disuguaglianze materiali e immateriali. Sono 12 i Comuni – scrive l’house organ del Pirellone – che saranno interessati dagli interventi oggetto della manifestazione di interesse coordinata da Regione Lombardia con il Politecnico di Milano presentati dal presidente Attilio Fontana insieme all’assessore regionale agli Enti locali, Montagna e Piccoli comuni Massimo Sertori e ai sindaci dei territori coinvolti.

“La Regione mette in campo 170 milioni di euro – ha detto il governatore Attilio Fontana – per dare un segno concreto di attenzione ai territori e ai Comuni e, generale, ai temi dello sviluppo sostenibile e della coesione sociale. In un momento in cui il nostro Paese sta provando a disegnare il proprio futuro, Regione Lombardia vuole fare la sua parte e mettere a disposizione una cifra importante di risorse europee (fondi FESR e FSE+) per affrontare alcuni temi centrali per il nostro futuro. L’elemento di novità consiste nell’aver saputo fare sinergia tra Fondi europei diversi. E utilizzarli insieme ai Comuni, condividendone gli obiettivi strategici. Unico il filo conduttore che va in una doppia direzione: recuperare, ricucire parti delle città dove ci sono aree che possono essere rigenerate. Procedere con interventi di coesione sociale”.

La Regione, anticipando la formalizzazione a livello nazionale delle risorse europee, ha deciso di destinare 150 milioni del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR). Oltre a 20 milioni del Fondo sociale europeo (FSE) per strategie di sviluppo nelle aree urbane. Sono risorse riferite alla programmazione ordinaria che l’Italia deve presentare alla Commissione europea. “La manifestazione d’interesse è rivolta ai Comuni capoluogo e i comuni sopra i 50 mila abitanti – ha aggiunto l’assessore Sertori – si inserisce nel solco della strategia del Piano Lombardia che ha finanziato, su 3 miliardi, i primi 400 milioni a comuni e province. Risorse per realizzare opere attese da anni sui territori, scelte direttamente dai sindaci. Ad oggi sono oltre 3 mila i cantieri partiti, oltre 400 già terminati”. Tra i 12 progetti che saranno realizzati sul territorio lombardo per la rigenerazione urbana c’è anche Brescia città che riceverà 15 milioni di euro per interventi di riqualificazione delle scuole nell’area sud ovest della città.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.