Quantcast

Brescia, lo spaccio passava dalla casa di un’universitaria: 3 arresti

Gli agenti della Polizia locale hanno prima incrociato uno scambio, poi sono risaliti alla residenza della giovane.

(red.) Nella giornata di ieri, venerdì 23 aprile, una studentessa universitaria e due stranieri di 22 e 29 anni sono stati in udienza per direttissima in tribunale a Brescia dopo essere stati arrestati nelle ore precedenti per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. All’obiettivo sono arrivati gli agenti della Polizia locale che avevano seguito un 29enne pakistano nella zona del Carmine e di San Faustino.

Così si sono anche imbattuti nella studentessa che nella propria residenza aveva 400 grammi tra hashish e marijuana e 1.000 euro in contanti ritenuti frutto dell’attività di spaccio. Infine, gli agenti hanno anche fermato un 22enne, fornitore, beccato con l’altro straniero mentre si scambiavano 300 grammi di droga.

Nell’abitazione del 22enne c’erano contanti, materiale da confezione e un bilancino di precisione. Dopo l’arresto, ieri è arrivata la convalida con la disposizione dell’obbligo di firma per tutti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.