Quantcast

Giovani ricattano sacerdote dopo rapporti sessuali, un altro arresto

Il prete di Brescia aveva ricevuto richieste di denaro fino a 140 mila euro per non far diffondere quei filmati "hot".

(red.) In una notte precedente a venerdì 23 aprile è stato messo a segno un altro arresto a Trieste a carico di un ragazzo rumeno di 22 anni che avrebbe fatto parte di un gruppo di cinque nomadi che aveva agito, a Brescia città, contro un sacerdote di 60 anni. In particolare, consumando con lui dei rapporti sessuali, ma poi con la richiesta di denaro e minacciandolo di diffondere i filmati di ripresa con quei rapporti e inviandoli agli altri parrocchiani.

Il prelato aveva così dato loro 14 mila euro, ma in seguito aveva ricevuto richieste fino a dieci volte tanto. E’ stato a quel punto che si è presentato agli agenti della Polizia locale di Brescia denunciando quanto gli stava accadendo. A loro ha rivelato di aver conosciuto e iniziato a frequentare quel gruppo di 20enni, tutti residenti in un campo nomadi tra la città e l’hinterland, dando loro qualche soldo per aiutarli. Poi i rapporti si sarebbero fatti più intimi fino ai rapporti sessuali e ai ricatti.

Nelle scorse settimane era avvenuto il primo arresto e il trasferimento in carcere nel momento in cui era stato sorpreso a ricevere i soldi dal sacerdote. Per gli altri quattro il giudice di Brescia aveva emesso delle ordinanze. E proprio a Trieste uno dei quattro, fermato durante un controllo alla frontiera, è stato intercettato e arrestato, quindi portato dietro le sbarre in attesa di essere interrogato. Gli altri tre restano ancora latitanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.