Quantcast

Brescia, al Civile per il prelievo ma senza prenotazione: insulta i sanitari

L'episodio ieri all'ingresso del reparto. Ha tentato di raggiungere la stanza dove si effettuano gli interventi.

(red.) Si sono vissuti momenti di apprensione e agitazione ieri, giovedì 22 aprile, nell’area dell’ospedale Civile di Brescia dove si effettuano i prelievi di sangue. All’accesso si è presentato un utente che però non aveva la prenotazione e avrebbe quindi dovuto attendere prima di essere sottoposto all’intervento.

Ma lui non ci ha più visto e ha iniziato a insultare i sanitari, tanto da tentare anche di raggiungere lo spazio dove si effettuano i prelievi.

Alla fine si sono resi necessari gli addetti alla sicurezza per fermarlo e calmarlo. Una situazione simile, nello stesso reparto, si era vissuta a novembre 2020 quando una persona aveva persino aggredito alcuni dipendenti che volevano misurargli, come da prassi anti-Covid, la temperatura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.