Quantcast

Brescia, ladro acrobata dei tetti a fine corsa con la Polizia

Il 38enne rumeno era riuscito a sfuggire al controllo delle forze dell'ordine mentre predava tra le auto in sosta.

(red.) Prima ha tentato di forzare le portiere delle auto parcheggiate lungo via Ugoni alla ricerca di oggetti di valore da rubare, poi ha provato anche all’interno di un’abitazione in via Milano. E per lui, un 38enne rumeno, nelle ore precedenti a martedì 20 aprile sono scattate le manette a Brescia. I primi ad essere avvisati sono stati gli agenti della Polizia locale per quel predone di auto in azione. Lo hanno quindi raggiunto e cercato di perquisirlo, ma sono stati spinti e l’uomo era riuscito a liberarsi.

A quel punto è scappato verso via Milano tentando di rubare in un appartamento e la sua posizione è stata segnalata anche alle Volanti della Polizia di Stato. Subito dopo il 38enne è fuggito attraverso le finestre e saltando dai tetti delle palazzine fino all’ultima dove la sua corsa si è interrotta. Qui i vigili del fuoco si sono mossi con l’autoscala per consentire agli operatori di fermare l’uomo, poi portato in questura per essere identificato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.