Quantcast

Brescia, cede cocaina in cambio di formaggio: arrestato pusher recidivo

Il 46enne indiano spacciava dalla sua abitazione di via Milano dove era già costretto agli arresti domiciliari.

(red.) Con la cocaina che cedeva ai clienti, si riforniva di alimentari, anche di formaggio, con cui riempiva il suo frigorifero di casa. L’altro giorno, mercoledì 14 aprile, gli agenti della Polizia locale di Brescia hanno arrestato un uomo di 46 anni indiano e pluripregiudicato per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti. Il suo punto di riferimento era la propria abitazione in via Milano dove era già costretto agli arresti domiciliari.

Gli operatori, che avevano ricevuto segnalazioni del ritorno all’attività di spaccio da parte dell’uomo, hanno voluto attivare una serie di osservazioni e pedinamenti nei pressi della sua casa. Fino a quando l’altro giorno lo hanno sorpreso a cedere 0,2 grammi di cocaina a un cliente in cambio di 5 chili di grana padano. Per il pusher sono quindi scattate le manette, anche dopo aver verificato cosa ci fosse nella sua abitazione. In particolare, altre 21 dosi di polvere bianca e banconote di piccolo taglio.

Tra l’altro, per l’uomo si tratta del sesto arresto dal dicembre del 2019. Ieri, giovedì 15, in tribunale a Brescia si è svolta l’udienza per direttissima in cui gli è stato convalidato l’arresto, seppure ancora ai domiciliari, mentre le forme di formaggio sono state sequestrate e saranno date all’associazione San Vincenzo per gli indigenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.