Quantcast

Vaccino anti-Covid in Fiera, 1.200 dosi il primo giorno. 64 linee entro il 25 aprile

Fino a oltre 10 mila vaccinazioni al giorno dipenderà dalla quantità di dosi. In arrivo in Italia altre 4 milioni.

(red.) Circa 1.200 persone tra i 75 e i 79 anni negli otto box attualmente disponibili, ma in previsione di aumentare di otto volte. Sono i primi numeri dell’inizio della campagna vaccinale di massa iniziata ieri, lunedì 12 aprile, al Brixia Forum di via Caprera a Brescia. Tutti quelli che si sono presentati ieri e che continueranno a farlo in queste ore e nei prossimi giorni dopo essersi prenotati attraverso i canali di Poste italiane riceveranno la prima dose del vaccino AstraZeneca o di Pfizer in base alle proprie condizioni di salute.

Come detto, da ieri si è partiti con solo otto box vaccinali disponibili, ma già sono in corso i lavori per arrivare al 25 aprile con 64 linee attive e in grado, nei 15 mila metri quadrati – diventando così uno dei poli vaccinali più grandi in Europa – di somministrare le dosi fino a oltre 10 mila persone al giorno. Ma tutto, ovviamente, dipenderà dalla disponibilità dei vaccini. L’hub in fiera, che ieri ha ricevuto la visita del direttore generale degli Spedali Civili – a capo dell’organizzazione del polo – Massimo Lombardo e del direttore sanitario Annamaria Indelicato, è stato visitato anche dall’assessore regionale Fabio Rolfi e dalla consigliera lombarda bresciana Simona Tironi. Commenti di soddisfazione sono arrivati anche dal consigliere regionale del Pd Gianantonio Girelli.

Il polo vaccinale resta aperto dalle 8 alle 20 e 7 giorni su 7 in attesa anche dell’arrivo di nuove dosi. Tra l’altro, a livello nazionale e come ha annunciato il generale commissario straordinario all’emergenza Francesco Figliuolo, nella settimana dal 15 al 22 aprile arriveranno oltre 4 milioni di dosi: 3 milioni da Pfizer in due parti, 500 mila da AstraZeneca, 400 mila da Moderna e i primi 180 mila del nuovo Johnson&Johnson che ha bisogno di una sola somministrazione per ogni persona. Numeri importanti ma non sufficienti, a livello nazionale, per raggiungere i 500 mila vaccinati al giorno entro aprile come si sperava: al massimo si potrà arrivare a 315 mila quotidiane. Per quanto riguarda l’hub in Fiera, sempre a fronte della disponibilità delle dosi, non si esclude nemmeno di vaccinare anche di notte. Intorno al polo di somministrazione, tra personale e sanitari si muovono circa 500 addetti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.