Quantcast

Brescia, in un podcast le storie (e le due anime) della nostra città

Brescia da ascoltare, realizzato da Fabio Larovere, racconta le vie, i monumenti, le pieghe nascoste e i simboli di una città sospesa tra Lombardia e Veneto. Con musiche di compositori bresciani.

(red.) Brescia da ascoltare. È online sul sito dell’Università Cattolica il podcast che racconta la Leonessa d’Italia, realizzato da Fabio Larovere, docente di Storia dei valori artistici del territorio nella sede bresciana dell’Ateneo e direttore artistico di Cieli Vibranti. Come alla stazione – spiega una nota – Brescia si trova all’incrocio tra due direzioni: binario 1 Venezia, binario 2 Milano. Città lombarda ma veneta al tempo stesso, Brescia porta con sé le tracce di questa duplice anima nelle sue piazze, nei suoi monumenti, nei suoi marmi, nelle testimonianze letterarie e musicali che si sono susseguite nei secoli dal Quattrocento a oggi.

Il racconto è scandito dalle musiche di compositori bresciani come Antonio Bazzini, Luca Marenzio, e di interpreti come Arturo Benedetti Michelangeli. Non mancano riferimenti ai principali monumenti della città, da Santa Giulia patrimonio Unesco alla Vittoria alata, recentemente restituita alla fruizione del pubblico dopo un attento restauro. L’anima risorgimentale della Leonessa rivive nell’epica pagina delle Dieci Giornate, mentre la sua vocazione imprenditoriale trova riscontro in progetti avvenieristici come il teleriscaldamento e la metropolitana, tra le più belle d’Europa.

Il podcast rientra nel progetto “Città da ascoltare”, promosso dall’Università Cattolica, che ha già visto la pubblicazione di una puntata dedicata a Sanremo, a cura di Giorgio Simonelli, docente di Teoria e tecniche del linguaggio giornalistico in Università Cattolica.
“Se ti dico che la città cui tende il mio viaggio è discontinua nello spazio e nel tempo, ora più rada ora più densa, tu non devi credere che si possa smettere di cercarla”. Le città invisibili di Italo Calvino evoca tante dimensioni, dalla larghezza alla profondità, dall’altezza alla temporalità, dalla storia al sogno, dalle suggestioni ai desideri. Il podcast “Città da ascoltare” vuole proporre ogni volta un viaggio, assieme alla voce narrante e accompagnato da musiche e canzoni, tra le case, le vie, i monumenti, le pieghe nascoste, i simboli che ogni città offre ai visitatori perché la possano respirare, sognare, interpretare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.