Quantcast

Vaccino anti-Covid, a Brescia arriva Bertolaso per l’hub al Brixia Forum

Sopralluogo per organizzare il punto vaccinale. Ieri sistema di prenotazione ancora in tilt: persone al Freccia Rossa.

(red.) In queste ore intorno a mercoledì 17 marzo è atteso a Brescia il commissario a capo dell’organizzazione vaccinale anti-Covid in Lombardia Guido Bertolaso. E’ quanto risulta a Bresciaoggi che sottolinea come l’ex capo della Protezione Civile giungerà in città per un sopralluogo sul come disporre i box all’interno della Fiera di Brescia che diventerà un maxi punto vaccinale. Prima di essere portato al Brixia Forum, Bertolaso incontrerà il sindaco Emilio Del Bono, il presidente della Camera di Commercio Roberto Saccone che si occupa della gestione della Fiera, il direttore generale degli Spedali Civili Massimo Lombardo e il prefetto di Brescia Attilio Visconti.

Proprio quest’ultimo sarebbe stato a sbloccare l’empasse che si stava vivendo sull’opportunità o meno di usare il polo fieristico come luogo dove vaccinare. Secondo i tempi, la Fiera di Brescia dovrebbe essere pronta come punto vaccinale subito dopo Pasqua. Ma è chiaro che con Bertolaso si affronteranno anche i disagi connessi con la piattaforma di prenotazione regionale, tanto da essere definita “un fallimento” dallo stesso commissario lombardo alla vaccinazione. E che il sistema non funzioni bene e sia andato ormai in tilt è emerso anche ieri, martedì 16 marzo.

Al centro commerciale Freccia Rossa, infatti, diverse persone che si erano prenotate e non avevano ricevuto il messaggio dalla Regione Lombardia sulla sospensione della campagna, hanno trovato chiusi i box. Ovviamente l’indicazione deriva da quanto accaduto per la vicenda delle dosi di AstraZeneca e di cui si attendono notizie domani, giovedì 18 marzo, con la riunione straordinaria dell’Agenzia europea dei medicinali (Ema). Nel frattempo, sul fronte della campagna vaccinale, in queste ore intorno a mercoledì 17 marzo inizierà anche la somministrazione delle seconde dosi per il richiamo nei punti di Iseo e Chiari e rivolti agli utenti degli otto Comuni bresciani inseriti nella fascia più critica e che già hanno incassato le prime dosi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.