Brescia, Polizia locale sventa il suicidio di un anziano in via Piave

Martedì mattina gli agenti stavano consegnando volantini contro le truffe. L'uomo era uno dei destinatari.

(red.) L’altra mattina, martedì 2 marzo, alcuni agenti della Polizia locale di Brescia si sono rivelati casualmente decisivi nell’evitare che un anziano residente in città perdesse la vita dopo aver tentato di suicidarsi. Dell’accaduto dà notizia il Giornale di Brescia. Gli agenti erano impegnati nel consegnare ai più anziani alcuni volantini informativi sulle istruzioni da mettere in pratica per evitare le truffe.

Così hanno raggiunto, nel loro itinerario, anche un 87enne residente in viale Piave. E qui hanno trovato una parente dell’uomo che non riusciva ad accedere all’appartamento e a mettersi in contatto con il congiunto. Sul luogo sono quindi giunti anche i vigili del fuoco che sono riusciti a farsi strada in casa trovando l’uomo a terra dopo aver ingerito dei farmaci e annunciando la sua volontà di togliersi la vita. Ma è stato salvato in tempo e condotto in ospedale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.