Quantcast

Brescia, azzannato al volto da un pitbull: operato per due volte

E' successo qualche settimana fa. Il dipendente del centro sportivo San Filippo si era chinato per salutare l'animale.

(red.) Nelle settimane precedenti a sabato 27 febbraio un uomo di 50 anni residente nel bresciano dove è dipendente del Centro Sportivo San Filippo è rimasto vittima di un’aggressione da parte di un pitbull che lo ha azzannato al volto. E lo stesso malcapitato a raccontare attraverso le colonne del Giornale di Brescia quanto gli è successo. Domenica 14 febbraio l’uomo stava portando via la spazzatura dagli spogliatoi del centro sportivo quando è stato intercettato dal figlio del custode che conosce e con cui ha parlato per qualche minuto.

Subito dopo, nel momento di chinarsi verso il cane al guinzaglio è stato azzannato al volto. In quell’occasione erano subito scattati i soccorsi facendo muovere sul posto le ambulanze e i carabinieri. L’uomo, che ha subito diverse ferite a un labbro, al naso e a una guancia, ha rimediato oltre cento punti di sutura in due interventi chirurgici che si sono resi necessari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.