Brescia, in attesa al telefono minaccia di sparare. Arriva la Polizia

Insulti e minacce all'operatrice che aveva risposto alla chiamata per la prenotazione di una visita medica.

Più informazioni su

(red.) Nelle ore precedenti a giovedì 25 febbraio un uomo di 50 anni residente a Brescia città ha creato scompiglio nel momento in cui ha minacciato di raggiungere il centralino di prenotazioni che aveva contattato e sparando a tutti. Proprio l’uomo aveva telefonato per prenotare una visita medica, ma di fronte alla lunga attesa si è agitato tanto da pronunciare insulti all’operatrice che gli aveva risposto.

Questa, di fronte al comportamento agitato dell’interlocutore, ha allertato le forze dell’ordine che sono riuscite a risalire al mittente della chiamata. Hanno quindi raggiunto l’abitazione dell’uomo in centro e verificato che l’uomo non aveva alcuna arma. Il diretto interessato ha giustificato quell’atteggiamento per la lunga attesa al telefono, ma ora rischia una denuncia per minacce procurato allarme.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.