Delitto Fantoni a Bedizzole, iniziato il processo per Andrea Pavarini

Ieri si è aperto il procedimento a carico dell'assassino reo confesso. Si valuterà la sua eventuale infermità di mente.

(red.) Nella giornata di ieri, venerdì 12 febbraio, alla Corte d’Assise di Brescia è iniziato il processo a carico di Andrea Pavarini, il giovane reo confesso del delitto di Francesca Fantoni. Era successo a Bedizzole alla fine di gennaio del 2020 quando il giovane ha colpito a calci e pugni la 38enne, affetta da un disturbo cognitivo, per poi violentarla e abbandonare il corpo dietro un cespuglio del parco dei Bersaglieri. Proprio qui venne trovata qualche giorno dopo.

E ieri si è aperto il procedimento dopo che anche il perito incaricato dal giudice per sottoporre Pavarini a una perizia psichiatrica ha certificato che il giovane sia imputabile. Tuttavia, il tema centrale del processo, considerando che Pavarini ha confessato, sarà la valutazione della sua capacità di intendere e volere o la sua infermità parziale di mente. Mentre l’imputato era collegato da remoto dal carcere di Pavia – non si è presentato a Brescia perché venuto in contatto con un detenuto affetto da Covid – sono stati sentiti come primi alcuni carabinieri di Desenzano e della Scientifica e la coppia che gestisce il bar dove Andrea Pavarini e Francesca Fantoni erano stati visti l’ultima volta.

Ma il legale dell’accusato ha annunciato che chiamerà a testimoniare alcune altre donne vittime delle molestie del giovane e che hanno anche denunciato tentate violenze sessuali. Il processo è stato poi aggiornato al 25 marzo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.