Brescia, ragazzina picchiata dal branco a Mompiano. Polizia indaga

L'episodio domenica all'ora di cena nei pressi della stazione della metropolitana. Si analizzano serie di video.

(red.) Il quartiere di Mompiano, alla periferia nord di Brescia, è finito di nuovo al centro di un episodio di aggressione dopo quello che ha già portato un ragazzo di 14 anni a finire in comunità e altri non perseguibili perché sotto i 14 anni. L’ultima scena, raccontata dalle colonne del Giornale di Brescia, si è verificata domenica scorsa 7 febbraio, intorno all’ora di cena, quando una ragazzina minorenne è stata insultata e picchiata da un gruppo di altri coetanei nei pressi della stazione della metropolitana del quartiere.

Una situazione che ha visto intervenire anche alcuni ragazzi come pacieri, ma a loro volta hanno riportato conseguenze. Sul posto, dopo l’allerta dei residenti, si è mossa una Volante della questura, ma tutti sono riusciti a fuggire. A terra, invece, era rimasta la giovane picchiata e derubata del cellulare.

Le forze dell’ordine hanno acquisito tutte le immagini delle telecamere di videosorveglianza in zona e stanno anche sondando i social per capire se altri materiali siano stati postati. Continuano le indagini per risalire al gruppo di giovanissimi aggressori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.