Azione: “Parcheggio metro Prealpino, chiediamo più compensazioni”

(red.) Francesco Tomasini, coordinatore cittadino di Brescia in Azione, conferma l’importanza strategica del progetto di realizzazione del nuovo parcheggio in struttura presso la fermata Prealpino della metropolitana di Brescia, ma chiede che l’amministrazione comunale coinvolga i Consigli di quartiere maggiormente interessati (Casazza e Prealpino) per l’individuazione di nuove ed opportune compensazioni/mitigazioni ambientali e sociali.
“Il progetto porta i posti di parcheggio disponibili presso il capolinea di MetroBs”, dice Tomasini, “da 400 unità a circa 1000 e realizza una stazione per le autolinee extraurbane provenienti dal territorio provinciale a nord della città, trasformando finalmente la fermata Prealpino in un vero nodo di interscambio per diminuire il flusso veicolare iningresso alla città”.

Giulio Oliviero, coordinatore del gruppo Ambiente del partito, afferma: “La qualità progettuale non viene messa in discussione, ma ridurre l’analisi dell’impatto ambientale di un’opera di questo tipo al confronto di indici basati sul valore ecologico delle superfici è, a nostro parere, riduttivo e non rende onore al valore strategico dell’intervento stesso. Flussi di traffico, orari e tipologia di veicoli attratti dal parcheggio varieranno significativamente e l’impatto in termini di inquinamento atmosferico ed acustico localizzato dovrebbe essere adeguatamente compensato all’interno dei quartieri interessati. Invitiamo quindi l’amministrazione comunale ad individuare specifici progetti compensativi e/o mitigativi sul territorio di concerto con i consigli di quartiere di Casazza e Prealpino, che siamo pronti a supportare in questa importante partita per lo sviluppo sostenibile della città”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.