Brescia, pusher nei guai: cocaina, 7 mila euro e un fucile da caccia

Martedì sera il 60enne è stato fermato dopo una consegna. Si muoveva in bicicletta tra bar, casa e clienti.

(red.) L’altro giorno, martedì 29 dicembre, gli agenti della Polizia locale di Brescia sono stati impegnati in un intervento con cui un 60enne residente nella zona di borgo Trento è finito nei guai per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Come hanno ricostruito gli operatori, l’uomo era tornato all’attività di spaccio dopo i precedenti e lo faceva raggiungendo un bar della zona, per poi muoversi anche in via Veneto. Le ordinazioni arrivavano di persona o al telefono e a quel punto il pusher tornava a casa per prendere le dosi e consegnarle.

E per cercare di non destare sospetti si muoveva in bicicletta lungo i viali pedonali. L’altra sera gli agenti lo hanno bloccato durante una delle consegne e lo hanno perquisito. Addosso aveva 925 euro e il controllo si è esteso anche alla sua abitazione che condivide con la madre. All’interno c’erano un armadietto con 32 grammi di cocaina e soldi contanti per oltre 6 mila euro.

Ma non solo, perché in una stanza chiusa a chiave è stato trovato anche un caricatore di un fucile da caccia Flobert da 9 millimetri denunciato dal padre deceduto e quindi in seguito diventato illegittimo. Per l’uomo sono scattate le manette e ieri, mercoledì 30 dicembre, il giudizio per direttissima in tribunale in cui il 60enne ha ammesso di essere disoccupato dal 2013 e di guadagnare grazie alla droga. Per lui sono stati disposti i domiciliari in vista del processo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.