Bando per gli operatori culturali, entro febbraio i soldi ai beneficiari

(red.) Sono stati pubblicati sul sito del Comune di Brescia (sulla home page del sito istituzionale e nella pagina dedicata ai bandi on line – sezione avvisi pubblici scaduti) gli esiti del bando che ha stanziato 320 mila euro a favore degli operatori culturali. Molte le domande ricevute (159) e meno di una trentina le esclusioni per inammissibilità, tanto che la Giunta cittadina, su richiesta della Vicesindaco e Assessore alla Cultura Laura Castelletti, ha approvato una integrazione di risorse allo stanziamento inizialmente previsto (250mila euro). In questo modo tutti gli scaglioni di contributo hanno subito solo un lievissimo ribasso.

Nei prossimi giorni gli uffici dei Servizi Culturali con sede in via Musei attiveranno con i destinatari del contributo tutte le verifiche e le procedure necessarie per disporre i mandati di pagamento, che salvo intoppi saranno eseguiti entro il mese di febbraio. A livello statistico, l’Assessorato alla Cultura segnala che la larga maggioranza delle richieste è pervenuta da associazioni culturali, seguite da liberi professionisti e imprese individuali. Meno numerose le imprese e solo una manciata le cooperative e le fondazioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.