Quantcast

Brescia, ragazzi invitati a indossare mascherina. Uno contro Polizia

Cinquanta le sanzioni scattate nel fine settimana in città. Due beccati a scoppiare grossi petardi in piazza Vittoria.

(red.) Che quella di ieri, domenica 13 dicembre, sarebbe stata una giornata di grande lavoro per gli agenti delle forze dell’ordine a Brescia città, tra centro storico e periferia, si capiva già dalla sera precedente, quella di sabato 12. In quell’occasione, infatti, diciotto persone sono state sanzionate per non aver indossato la mascherina e un 60enne denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. E al termine del fine settimana concluso ieri, domenica, sono state circa cinquanta le sanzioni in tutto emesse.

Visto quanto era successo sabato sera, ieri mattina la prefettura di Brescia aveva emesso una nota invitando le forze di Polizia a incrementare i controlli sul territorio. E non sono nemmeno mancati episodi da condannare. In piazza Vittoria, per esempio, una persona che aveva chiesto a un gruppo di ragazzi di indossare la mascherina si è visto ricevere gli insulti e gli attacchi, attirando l’attenzione della Polizia locale. E a quel punto uno dei ragazzi sarebbe andato contro gli agenti per poi essere bloccato e condotto al comando di via Donegani, incassando una sanzione per aver violato il dpcm sul mancato uso della mascherina.

E sempre in piazza sono stati individuati due 30enni pachistani, sanzionati per accensioni pericolose dopo aver fatto esplodere alcuni potenti petardi. Nel corso del pomeriggio si sono aggiunte altre 20 sanzioni a chi non aveva la mascherina, ma la Polizia commerciale si è mossa anche per emettere una sanzione ai danni di un negozio di via Gramsci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.