Brescia, riscaldamento guasto e monossido: famiglie fuori casa

E' successo nella notte. Qualcuno è riuscito ad avvertire in tempo i soccorsi. Tre intossicati portati in ospedale.

(red.) Nella notte tra domenica 29 e oggi, lunedì 30 novembre, i vigili del fuoco di Brescia e gli agenti della Polizia locale sono stati chiamati a compiere un intervento in un edificio residenziale di via Sant’Angela Merici, in città. Sembra che un cattivo funzionamento dell’impianto di riscaldamento al servizio della palazzina in cui vivono diverse famiglie abbia fatto rilasciare del pericoloso monossido di carbonio.

Per questo motivo, tre inquilini rimasti intontiti e confusi dopo averlo respirato sono stati condotti in ospedale per precauzione. Tutti gli altri, invece, sono stati portati in strutture alberghiere. Appurata la causa, si dovrà mettere mano alla riparazione dell’impianto per consentire ai residenti, al momento sgomberati, di poter rientrare a casa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.