Brescia, colleziona venti arresti per spaccio. Si costituisce alla Polizia

Da agosto pendeva su di lui l'ennesimo ordine di carcerazione. Ci ha pensato lui stesso: è finito in carcere.

(red.) Era “stanco” al pensiero di dover trovare sempre nuovi nascondigli per non farsi beccare dagli agenti della Polizia locale di Brescia. Lui, un 45enne marocchino, sul quale dallo scorso agosto pendeva l’ennesimo – il diciannovesimo – ordine di carcerazione per spaccio di sostanze stupefacenti.

Per questo motivo lui stesso ha deciso di raggiungere il comando di via Donegani dove gli agenti lo hanno riconosciuto e così si è costituito. Prima è stato condotto nella cella di sicurezza e poi nel carcere di Canton Mombello.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.