Quantcast

Brescia, al Civile primo intervento specifico in Italia sull’aorta di una paziente

Per la prima volta in Italia alla paziente è stata assicurata una protezione cerebrale con circolazione extracorporea.

(red.) L’ospedale Civile di Brescia si distingue dal punto di vista tecnologico anche nel momento di effettuare una serie di interventi chirurgici di particolare complessità. Tanto che proprio nel massimo ospedale cittadino, come dà notizia il Giornale di Brescia, si è svolto il primo intervento in Italia con cui inserire un’endoprotesi per correggere un aneurisma all’aorta. All’operazione su una paziente con più di 70 anni hanno lavorato sette équipe per un totale di 10 ore.

E’ il primo intervento di questo genere in Italia nel momento in cui la paziente ha avuto una protezione cerebrale usando una tecnica mai impiegata prima di cardiochirurgia con circolazione extracorporea. Un’operazione che ha consentito alla stessa donna di alimentarsi già al termine dell’operazione e di essere dimessa dopo una settimana. Proprio la paziente era già stata sottoposta a una serie di interventi sull’aorta a partire dal 2013.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.