Brescia, “maltrattata da due controllori: mio abbonamento valido”

I fatti risalgono al 7 ottobre e a favore della donna straniera, in Italia da anni, un presidio in piazza Rovetta.

(red.) Nel pomeriggio di oggi, giovedì 15 ottobre, in piazza Rovetta a Brescia si terrà un presidio organizzato con alcune associazioni – tra cui Diritti per tutti – a sostegno di una donna nigeriana che accusa due controllori di autobus di averla aggredita, anche in modo verbale con insulti razzisti. Tutto sarebbe accaduto lo scorso 7 ottobre quando la 49enne, da trent’anni residente in Italia, era a bordo di un autobus della linea 16 diretta al San Filippo. A un certo punto, trovandosi di fronte due controllori, ha mostrato loro il proprio abbonamento che però non sarebbe stato riconosciuto come valido.

A quel punto la donna ha spiegato di aver appena pagato il rinnovo e che probabilmente non veniva subito tenuto conto. In ogni caso sarebbe salita l’agitazione, con insulti e spintoni, tanto che la donna è finita a terra. Portata al pronto soccorso, ha riportato dei traumi cervicali. La donna, insieme al figlio 20enne che abita a Londra e ora ritornato, protesta per il trattamento che le è stato riservato e per questo motivo è stato proposto un presidio.

Brescia Trasporti titolare dell’autobus teatro dello scontro ha sottolineato che l’abbonamento era valido, ma anche che la donna non aveva mai obliterato la tessera precedente prima del rinnovo. In ogni caso, sono stati convocati anche i due controllori e in caso di conferma di atti violenti o insulti l’azienda ha annunciato di prendere provvedimenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.