Maltempo e freddo, a Brescia si può accendere il riscaldamento

Da ieri nel territorio comunale si possono accendere gli impianti: non più di 7 ore al giorno e non oltre i 20°.

(red.) Il forte temporale tra abbondanti piogge e vento che sta sferzando anche la provincia e continuerà a farlo, secondo le previsioni meteo, tutto il fine settimana fino a domani, domenica 4 ottobre, ha provocato un brusco calo delle temperature. Per questo motivo nel territorio comunale di Brescia il sindaco Emilio Del Bono ha emesso un’ordinanza (qui il testo), entrata in vigore già ieri, venerdì 2, con cui viene autorizzata l’accensione anticipata, rispetto al 15 ottobre, degli impianti di riscaldamento.

“Gli impianti termici possono essere attivati per una durata non superiore a 7 ore giornaliere tra le 5 e le 23 e con temperatura non oltre 20°C + 2°C di tolleranza ad eccezione degli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali ed assimilabili per i quali è prevista la temperatura massima di 18°C + 2°C di tolleranza. Nessuna limitazione, invece, per strutture sanitarie e altri edifici dello stesso genere, così come per le scuole.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.