Brescia, concerti in piazza Duomo e i locali costretti a chiudere

Per i concerti di Gabbani e Silvestri di stasera e domani i locali hanno dovuto rimuovere i plateatici fino a domenica.

(red.) Per gli appassionati i concerti di stasera, venerdì 4 settembre, di Francesco Gabbani e di domani, sabato 5, di Daniele Silvestri, saranno un ritorno alla “nuova” normalità tanto attesa. I due appuntamenti si terranno in piazza Paolo VI a Brescia nell’ambito della rassegna “Brescia Summer Music”. Ma dall’altra parte a storcere il naso sono i locali che si trovano proprio nella piazza. C’è da dire che da tempo e fino a qualche giorno fa i concerti erano in programma nella vicina piazza Loggia, ma la presunta fragilità del palazzo comunale di fronte alle vibrazioni musicali ha indotto solo pochi giorni fa a spostare la location di qualche metro.

E come risultato i bar di piazza Duomo sono stati costretti a rimuovere i loro plateatici dalle 7 di ieri, giovedì 3, fino alle 20 di domenica 6 settembre. E in più chi vorrà accedere alla piazza potrà farlo dalle 18 di oggi e dalle 18 di domani solo con il biglietto per i concerti. Una misura che non è piaciuta ai locali, tanto che uno di questi, il noto ristorante “Pasquariello”, ha posto in vetrina un messaggio ironico sottolineando che fino a domenica resterà chiuso.

I titolari, dopo il lungo periodo di lockdown, intendevano sfruttare questo fine settimana, con previsto bel tempo dal punto di vista del meteo, per servire i bresciani tornati dalle vacanze. Invece non sarà così. Nel frattempo, sul fronte della movida, entro stasera, venerdì 4 settembre, il sindaco di Brescia Emilio Del Bono dovrebbe firmare il rinnovo dell’ordinanza contro il consumo di notte nei fine settimana delle bevande alcoliche d’asporto su tutto il territorio comunale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.