Brescia, è allarme baby gang: un altro gruppo denuncia un’aggressione

La sera del 15enne colpito da un coetaneo altri quattro ragazzi (due finiti in ospedale) sono stati picchiati.

(red.) L’episodio avvenuto nello scorso fine settimana tra sabato 29 e domenica 30 agosto in piazza Tebaldo Brusato a Brescia, nel cuore del centro storico cittadino, che ha visto un 15enne con un braccio fratturato da parte di un coetaneo, non era isolato. E’ il segno, visti i numerosi precedenti, che la zona tra la stessa piazza in cui è presente il comando provinciale dei carabinieri, così come piazza Arnaldo, sia da tenere monitorata per le orde di ragazzini in preda alla violenza.

E quella stessa sera dell’aggressione al 15enne, pare per uno sguardo di troppo verso una ragazza, un’altra comitiva di quattro giovani – come riporta il Giornale di Brescia – ha denunciato di essere stata picchiata in vicolo dell’Aria. Gli stessi giovani bresciani dicono che lo scontro sarebbe partito senza un motivo particolare e due di loro, subendo calci e pugni, hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche alla Poliambulanza di Brescia.

I quattro hanno denunciato ai carabinieri di essere stati circondati da una banda di italiani e stranieri coetanei, tutti di circa 20 anni. Su questo, sull’episodio del 15enne e su altri precedenti i militari stanno continuando a indagare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.