Brescia, carabinieri si fingono acquirenti e bloccano ladro di bici

Come a tre giovani di Carpenedolo, anche un 35enne in città è finito nei guai. Denunciato per ricettazione.

(red.) Ancora una volta le forze dell’ordine si sono rivelate più furbe dei ricettatori. Come il caso accaduto a Carpenedolo, nella bassa bresciana, con tre giovani finiti nei guai per il furto di biciclette, anche a Brescia città si è verificato un episodio simile. Il proprietario di una due ruote aveva denunciato ai militari della stazione di Sant’Eustacchio il furto del proprio mezzo. Così i carabinieri si sono messi al lavoro puntando da subito su eventuali siti di annunci online, dove i ricettatori puntano più spesso.

E di fronte a quel post che immortalava proprio la bicicletta rubata qualche ora prima, i militari si sono finti interessati e hanno fissato un incontro con il venditore. All’appuntamento si è presentato il 35enne che aveva depredato la bicicletta e quando si è trovato di fronte i carabinieri non ha potuto fare altro che ammettere il reato. La due ruote è stata sequestrata e restituita al proprietario, mentre il ladro, con vari precedenti per ricettazione, è stato denunciato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.