Brescia, questura fa chiudere un laboratorio tessile clandestino di cinesi

Ieri il blitz degli agenti di Polizia, Ispettorato del Lavoro e Ats. Titolare senza autorizzazione e addetti precari.

(red.) Lavoravano e vivevano in condizioni igieniche precarie all’interno di stanze senza nemmeno finestre, mentre le precauzioni per evitare il contagio da coronavirus era un optional. Ieri mattina, giovedì 30 luglio, gli agenti della Polizia di Stato con quelli dell’Ispettorato del Lavoro e i tecnici dell’Ats di Brescia, inviati dalla questura, hanno compiuto un blitz all’interno di un laboratorio tessile gestito da cinesi in via Voltolina.

L’attività di controllo faceva parte della prevenzione e repressione del lavoro irregolare e illegale di chi opera in provincia. All’interno del laboratorio clandestino sono stati trovati sei operai addetti nei lavori di cucitura, lavorazione e confezionamento di vestiti. Ma il titolare, un 41enne cinese, non aveva alcuna autorizzazione per svolgere quel lavoro. Non solo, perché i dipendenti, nonostante avessero un regolare permesso di soggiorno, non avevano un contratto di lavoro ed erano costretti a lavorare in condizioni precarie.

All’interno del laboratorio c’erano stanze abusive e alcune senza finestre, un’area per la preparazione di pasti e un servizio igienico precario. La Divisione della Polizia Amministrativa ha notificato un verbale di sanzione e chiuso l’attività in attesa di nuove disposizioni del prefetto. L’ufficio Immigrazione della questura si occuperà di valutare la posizione dei sei dipendenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.