Brescia, Comune rimborsa le spese dei condizionatori per anziani

Proposta rivolta agli over 75 che abitano da soli o con il coniuge. Si può ottenere un beneficio fino a 1.000 euro.

(red.) Fino all’estate dello scorso anno, del 2019, gli anziani si rifugiavano negli spazi chiusi e nei centri commerciali dove poter trovare il refrigerio dal caldo grazie all’aria condizionata. Ma questa estate, con l’emergenza Covid e i consigli di non trovarsi in spazi comuni con il rischio di assembramenti e con impianti che non potranno essere attivi, gli anziani devono trovare altre misure per ripararsi dal caldo. Per questo motivo il Comune di Brescia ripropone un’iniziativa del passato, con un voucher per il rimborso delle spese di acquisto di condizionatori.

La proposta, che sarà ufficializzata nei giorni successivi a lunedì 13 luglio con la pubblicazione del bando, è rivolta agli anziani over 75 e che abitano in casa da soli o con il coniuge. Il bando prevede 100 mila euro con cento voucher da 1.000 euro ciascuno.

Chi nel corso del 2020 acquisterà (o lo ha già fatto) un impianto di condizionamento che sia portatile, un deumidificatore o uno a split potrà approfittare presentando la fattura della spesa sostenuta per incassare il rimborso fino a 1.000 euro. Per poter accedere al beneficio l’indicatore economico Isee a livello familiare non deve superare i 25 mila euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.