Tari, il comune di Brescia avvisa: tutto spostato al 31 maggio

Si stanno riscontrando in questi giorni dei recapiti di avvisi di accertamento. Ma non sono da ritenersi validi.

(red.) Si stanno riscontrando in questi giorni dei recapiti di avvisi di accertamento per la Tari. Questi avvisi sono stati generati e inviati per la spedizione nelle prime settimane di febbraio, molto prima che scattassero le misure per l’emergenza in corso.

 

Si avvisano quindi tutti i contribuenti interessati che, a seguito della successiva emanazione dei Decreti Legge per arginare l’epidemia di Covid-19, tutte le scadenze riportate negli stessi sono rinviate al 31 maggio prossimo. Non c’è quindi alcuna urgenza di provvedere né al pagamento né a eventuali contestazioni. Qualora i contribuenti volessero comunque informazioni in merito potranno contattare i servizi all’indirizzo email controllitari@comune.brescia.it o ai numeri di telefono 030297-8297, 8291, 7619, 8295.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.