Quantcast

Teatro Grande, si è concluso restauro nel Ridotto

Ieri presentazione con l'incontro in cui è stato annunciato come nuovo presidente della Fondazione Franco Bossoni. Il prossimo step sarà la facciata esterna.

(red.) Nella giornata di ieri, mercoledì 4 settembre, al teatro Grande di Brescia è stato presentato l’intervento di restauro conservativo del Ridotto condotto dall’Accademia Santa Giulia e durato sei anni. Infatti, dopo altre due tranche avviate nel 2013, il terzo lotto dei lavori era iniziato nel 2017 per concludersi lo scorso agosto. A presentarlo sono stati il sindaco Emilio Del Bono, il soprintendente del teatro Umberto Angelini e componenti del Consiglio di amministrazione della Fondazione. Ed è stato nominato come nuovo presidente Franco Bossoni e vice vicario Franco Tolotti, mentre il consiglio resta lo stesso, a partire dal primo cittadino confermato come presidente onorario.

Si è trattato di un intervento da 300 mila euro di cui 100 mila da donazioni, 60 mila dalla Regione Lombardia e il resto dal Comune e dalla Fondazione. Così il Ridotto, aperto ad ingresso libero nei fine settimana, può riaprire ai cittadini e ai turisti nella sua bellezza in stile Rococò. Il sindaco ha anche annunciato di voler lavorare sulla facciata e la parte esterna, compresa la scalinata, in simbiosi con l’antistante corso Zanardelli che è stato reso pedonale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.