Quantcast

Tram Brescia, in commissione le prime critiche

Ieri la prima presentazione ai consiglieri comunali del progetto. Ma da Forza Italia, Lega e Movimento 5 Stelle puntano di più sugli autobus elettrici.

(red.) Ieri, mercoledì 30 gennaio, i consiglieri comunali di Brescia hanno visionato ed esaminato per la prima volta il progetto del tram in città. E’ successo in commissione Mobilità a palazzo Loggia dove il presidente di Brescia Mobilità Carlo Scarpa e il responsabile del Settore Mobilità comunale Stefano Sbardella lo hanno illustrato. In ogni caso, si è trattata solo di una prima visione, visto che a giugno sono previste notizie sul fondo statale da 1,8 miliardi di euro da assegnare alle città candidate, tra le quali c’è anche Brescia. Ma nelle minoranze sono emerse subito delle posizioni critiche rispetto al progetto.

Da Forza Italia e Lega chiedono di affrontare meglio i relativi costi di gestione nell’integrazione tra autobus, metropolitana e il futuro tram. Tanto da proporre come alternativa l’uso dei bus elettrici. Sulla stessa posizione anche il Movimento 5 Stelle. Ma nel frattempo e in attesa di giugno, sono due gli scenari possibili sul fronte del tram. Due linee Pendolina-Centro-Fiera e Violino-Centro-Sant’Eufemia oppure, che pare più probabile e meno onerosa, solo la prima.

In generale i costi vanno dai 459 milioni per il progetto integrale ai 264 per quello dimezzato e in attesa di poter ricevere un contributo statale che può essere di circa 191 milioni oppure 110. Ma sarà un’opera in project financing, quindi aldilà dell’importo statale, saranno Brescia Mobilità e le Ferrovie (se vincenti alla gara d’appalto) a spendere il resto, mentre la Loggia darà un canone di concessione per 30 anni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.