Quantcast

San Polo, nuovo campo per il centro Pampuri

Per 15 anni sarà gestito dal Centro Oratori che si è aggiudicato l'area. Ora il via ai lavori che saranno pronti entro giugno: calcio, rugby e forse bocce.

(red.) Entro giugno la zona boschiva e abbandonata del campo Pampuri tra San Polo Case e Sanpolino, a Brescia, con pochi impianti del genere intorno, avrà un nuovo volto. Infatti, il Centro Oratori si è aggiudicato il bando lanciato dal Comune per avere una concessione di 15 anni e da lunedì 9 aprile partiranno i lavori previsti per due mesi e mezzo. E potrebbe anche cambiare il nome per distinguerlo dal vicino centro sociale dove si trovano i migranti. Un tempo l’area ospitava un campo di calcio della vecchia parrocchia Case prima di essere acquistato dal centro Pampuri.

Subito dopo la parte sportiva venne accantonata per dare spazio solo a quella di aggregazione. E per oltre dieci anni non è stata più usata. Ora si prepara a diventare un terreno di gioco amatoriale per calcio, rugby e forse anche bocce. Saranno spesi 307 mila euro e altri 150 mila come contributo comunale per svolgere i cantieri. A presentare l’intervento sono stati il direttore del Centro Oratori don Marco Mori, l’assessore ai Lavori pubblici Valter Muchetti, quello della Valorizzazione del patrimonio Fulvio Frattini e l’architetto Gianfranco Cominelli autore del progetto. L’area completamente rinnovata, durante l’estate darà spazio anche a tornei e altri eventi e con l’ingresso consentito da via don Barberis.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.