Quantcast

Brescia, “Gioventù violata”: un cineforum sul disagio giovanile

(red.) L’Associazione Globo Centro per l’infanzia opera da più di vent’anni sul territorio bresciano organizzando attività di sostegno rivolte all’infanzia, ai giovani e alle famiglie, al fine di favorire il pieno e sereno sviluppo della persona nel rispetto dei suoi diritti.

L’idea di organizzare un cineforum gratuito rivolto alla cittadinanza nasce dal desiderio di favorire momenti di confronto e riflessione condivisa sulle problematiche legate all’infanzia e all’adolescenza, in un momento storico che ha accentuato i fenomeni di disagio, di isolamento e di fragilità personale e sociale.

I film sono un punto di partenza per poter parlare dei problemi legati all’età dall’infanzia sino alla fine dell’adolescenza, tuttavia la scelta delle opere non è affatto secondaria, intendiamo partire da film di qualità diretti da grandi registi. Ad ogni proiezione seguirà un dibattito condotto da noi organizzatori, in alcune proiezioni saremo coadiuvati da esperti, sui temi principali della pellicola visionata.

“Il ragazzo con la bicicletta” affronta il tema dell’affido, “Vai e vivrai “è un capolavoro ricco di temi: il trauma, la fuga dalla guerra, il razzismo, il senso di colpa. “Gli anni in tasca” di Truffaut è un film dedicato all’infanzia, si parla di violenza, quella fisica visibile, e quella non fisica, accettata dalla società. “La classe e Monsieur Lazhar” affrontano il ruolo della scuola nell’infanzia e nella preadolescenza, “I 400 colpi” è un film autobiografico di Truffaut, racconta la sua difficile infanzia, anche questo è ricco di temi. “Fiore” è ambientato in un
carcere minorile, si conclude con “Girl” sull’identità di genere.

Di seguito il programma del cineforum “Gioventù violata- Il disagio nell’infanzia e nell’adolescenza nella società occidentale”: si parte venerdì 8 ottobre con Il ragazzo con la bicicletta di J.-P e L. Dardenne (Belgio, 2011); venerdì 15 ottobre: Vai e vivrai di R. Mihaileanu (Francia, 2005);
giovedì 28 ottobre: Gli anni in tasca di F. Truffaut (Francia, 1976); venerdì 12 novembre: La classe di F. Bégaudeau (Francia, 2008); venerdì 19 novembre: Monsieur Lazhar di P. Falardeau (Canada, 2011); venerdì 26 novembre: I 400 colpi di F. Truffaut (Francia, 1959); venerdì 3 dicembre: Fiore di C. Giovannesi (Italia, 2016); venerdì 10 dicembre: Girl di L. Dhont (Belgio, 2018).

Inizio proiezioni: ore 20.30 presso la Casa delle Associazioni di via Cimabue 16, a Brescia. Obbligatoria la prenotazione (fernando.sca@virgilio.it) ed il Green Pass.

Email : amministrazione.globo@gmail.com – Internet : www.associazioneglobo.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.