Specie animali invasive, convegno in Regione

Più informazioni su

(red.) L’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Claudia Terzi, parteciperà, mercoledì 29 novembre, al convegno “Platform meeting on Invasive Alien Species (IAS)”. L’appuntamento, organizzato da Regione Lombardia e Commissione Europea, nell’ambito del programma LIFE finanziato dall’Unione Europea, è inserito nella due giorni dedicata alle Specie Aliene Invasive (IAS) che vedrà Milano, dal 29 al 30 novembre, come centro europeo di confronto sulle soluzioni messe in atto da ben 29 progetti LIFE, di tutta Europa, per contrastare i danni provocati da piante e animali alieni su ecosistemi, biodiversità, ma anche su economia e salute, in ambito europeo.

SPECIE INVASIVE. “Le specie invasive – ricorda l’assessore Claudia Terzi – sono un problema che non può essere ignorato e su cui ancora esiste scarsa consapevolezza. Esse sono, dopo il consumo di suolo, la seconda causa di perdita di biodiversità e danneggiano proprietà, coltivazioni e allevamenti, con un costo stimato, ogni anno, di oltre 12 miliardi di euro in tutta Europa”.

All’evento, oltre all’assessore Terzi, sono attesi un centinaio di rappresentanti di autorità pubbliche, funzionari dell’UE ed esperti mondiali nel campo della biodiversità. Durante la giornata del 30, verrà presentata un’azione sperimentale per la conservazione della biodiversità in Lombardia realizzata nell’ambito del progetto integrato LIFE GESTIRE 2020 di cui Regione Lombardia è capofila. L’azione, che sarà avviata nell’aeroporto di Orio al Serio, prevede un presidio integrato per i controlli sulle specie esotiche invasive, realizzato dall’Arma dei Carabinieri Forestali, partner di GESTIRE 2020 e specificatamente responsabile di questa azione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.